Presidente del Comitato di Candidatura dei Campionati Mondiali di Canoa del 2015

MILANO, 25 marzo 2011

E’ stata presentata oggi a Palazzo Isimbardi, la candidatura dei Mondiali 2015 di canoa sprint, anno dell’Expo universale e stagione di qualificazione olimpica per Rio 2016. C’erano il presidente della Provincia, Guido Podestà, il presidente della federazione disabili e vice presidente del Coni, Luca Pancalli, il presidente italiano della federcanoa, Luciano Buonfiglio, il presidente del Comitato organizzatore Matteo Pastore, l’assessore provinciale Cristina Stancari e l’olimpionico Antonio Rossi.

I RIVALI — Una presentazione che ha voluto enfatizzare tutti gli aspetti tecnico-organizzativi sui quali Milano e la Federcanoa punteranno per centrare l’obiettivo dell’assegnazione prevista da parte dell’International Canoe Federation, il 15 aprile prossimo a Parigi. Tra gli avversari di Milano ci saranno la tedesca Duisburg, la ceca di Racice, e una città portoghese tra Montemor o Velho (Coimbra). Dopo i Mondiali del 1999 di velocità, gli Europei del 2001 e del 2008, sempre per la sprint e, l’anno scorso con una edizione ben riuscita dei Mondiali di canoa polo, la canoa italiana punta all’organizzazione del quinto grande evento sulle acque del bacino milanese. A Milano, nel 1999, l’Italia andò a medaglia tre volte, tutte e tre d’argento, con Josefa Idem. In quell’edizione dominarono Ungheria e Russia. Anche in quell’occasione si gareggiava per le qualificazioni olimpiche. Una motivazione in più per far bene. Per la prima volta, poi, si disputeranno all’Idroscalo le gare dei disabili in canoa, che farà parte del programma della Paralimpiade brasiliana.

BUONFIGLIO E PASTORE — “Il tema dominante dell’Expo sarà “Le vie dell’Acqua” – ha sottolineato Buonfiglio – anche per questo, la federazione, sicura dell’affidabilità organizzativa sua e dell’Idroscalo Club, ha deciso di scendere in campo candidando Milano. Il Mondiale (dal 13 al 20 agosto) diventerebbe il primo evento sportivo dell’Expo. Siamo fiduciosi di vincere a Parigi”. “È un onore da parte mia poter presiedere un comitato per una candidatura così prestigiosa in un anno così importante come sarà il 2015 – ha ribadito Matteo Pastore, direttore diritti media e relazioni esterne di Rcs Sport – un ringraziamento al presidente Buonfiglio per la fiducia concessami e alla Provincia con la quale ho potuto collaborare in passate esperienze nell’ambito di progetti all’Idroscalo. Sarà un onore ed un impegno poter portare il mio contributo manageriale affinché si possa fare tutti insieme Sistema per portare a casa un grande evento”. Anche il logo dell’evento, infatti, richiama i tre elementi fondamentali dell’essere canoista, a Milano e in Italia nel 2015: il Duomo, le sagome di due canoisti e l’onda tricolore.

Stefano Arcobelli

Articolo tratto da La Gazzetta dello Sport, 25 Marzo 2011

Ho attirato la tua attenzione?

Compila il form cercando di spiegarmi quali sono le tue esigenze e sarai ricontattato al più presto.

Please leave this field empty.